Crea sito

6 luglio

7 luglio 2017

Post it: da ricordare!

luglio
Giornata mondiale del bacio –

 

giornata-mondiale-bacioNon si può amare solo con la voglia di amare.
Con il voler amare.
Con il voler restare.
Con il crederci.
Con io lo amo.
Perché poi non basta.
Non regge.
L’amore non basta per amare.
Bisogna che ci sia la storia, per amare.
La vita, per amare.
Non bastano le parole, per amare.
Neanche quelle giuste, bastano.
Neanche le parole d’amore bastano per amare.
Dobbiamo fare una passeggiata.
Dobbiamo cenare insieme.
Leggere un giornale.
Andare a fare la spesa.
Fare una cosa insieme.
Che sia nostra.
Che siamo noi.
Io e te.
Non basta fare sesso per fare l’amore.
Anzi.
Ci vogliono i baci.

Frida Kahlo

Nota di Marilena Lucente: Magdalena Carmen Frida Kahlo y Calderón. Si chiamava così. Frida in verità è il nome che sceglie lei da adulta, cambiando quello originale, Frieda. Vuol dire “Pace”, in tedesco. Contro la cultura tedesca, contro le leggi che avevano portato suo padre, ungherese, ebreo, a emigrare in Messico.
Qui nasce Frida, 6 luglio 1907. Ribelle, anticonformista, una biografia complicata, piena di dolore, fisico prima di tutto, e passione, anche questa fisica, prima di tutto.
Sue le poesie di questa giornata. scelte tra le tante che scrisse, oltre i suoi quadri, i suoi diari, le sue numerose lettere.
Questo testo prosegue con un’altra lunga strofa. Così diretta nel raccontare di sè, Frida mette i fila i suoi desideri. Ecco quello che vuole:

Chi parla con me.
Chi torna da me.
Chi chiama per non dire niente.
Chi mi bacia la testa, tra i capelli, passandomi vicino.
Chi mi porta i capelli indietro.
Io non le voglio le romanticherie.
Voglio le cose che sono nella mia giornata.
Voglio che sono con te.
Fatte con te.
Raccontate a te.

Quasi un racconto, la poesia continua.