Crea sito

27 maggio

21 maggio 2017

Commenti disabilitati su 27 maggio

maggio
Capua Città della Lingua –

 

sabato 27 maggio 2017 – Riconoscimento ufficiale di “Capua Città della Lingua”.
L’Accademia della Crusca, nelle persone del presidente onorario Chiarissimo Professor Francesco Sabatini e dell’attuale Presidente, Chiarissimo Professor Francesco Claudio Marazzini, riconosce in maniera ufficiale il Placito del 960.
Placito capuano è il primo testo scritto pervenuto che documenti l’esistenza dei volgari o dialetti italiani. Il Placito capuano risale a più di mille anni fa, esattamente al 960 d. C.

placito

Continua a leggere...

2 febbraio

2 febbraio 2017

Commenti disabilitati su 2 febbraio


I giorni e la Storia –

 

2 febbraio 1882: nasce a Dublino uno dei più grandi scrittori del ‘900, James Joyce

joyce

Continua a leggere...

20 gennaio

20 gennaio 2017

Commenti disabilitati su 20 gennaio

gennaio_01
I giorni e la Storia –

 

Il 20 gennaio del 1752 iniziano i lavori per la costruzione della splendida Reggia di Caserta, dal 1997 entrata a far parte dei Patrimoni UNESCO

reggia4Nota di Marilena Lucente: “Stet domus et solium, et soboles Borbonia, donec ad superos propria vi lapis hic re deat”.
Parole che Luigi Vanvitelli incise sulla pietra, il giorno della posa della prima pietra alla Reggia di Caserta.
“Rimanga questo palazzo…” Il palazzo c’è ancora. Le pietre pure. Molte sono state messe, tolte, sono cadute, sono state rimesse a posto.
Nella Reggia deve esserci uno strano incantesimo. è sempre come se fosse la prima volta. Magia, malia dello sguardo. Poi, è sempre come se fosse stato già detto e già visto tutto. Le polemiche, le difficoltà, le sfide.  Le sfide, già. Quelle servono a sentirsi giovani.
Buon compleanno, Reggia.

reggia

reggia2

reggia3

Continua a leggere...

9 settembre

9 settembre 2016

Commenti disabilitati su 9 settembre

settembre

I giorni e la Storia

 

Nove settembre 1908. Nasce Cesare Pavese

mi risvegliai sotto la luna… e la vidi. La vidi come mi guardava, con quegli occhi un poco obliqui, occhi fermi, trasparenti, grandi dentro. Io non lo seppi allora, non lo sapevo l’indomani, ero già cosa sua, preso nel cerchio dei suoi occhi

C. Pavese, Dialoghi con leucò.

lunaNota di Marilena Lucente: La fascinazione, per la donna, per la vita e per la morte (“verrà la morte e avrà i tuoi occhi”), per la terra, la città. tutto questo è Cesare Pavese, che nasce proprio il nove settembre 1908. Non si può incominciare a vivere senza essere affascinati dalla vita: la luna è l’essere, il mito, ciò che ci guarda, la porta che attraversiamo per entrare nel mondo degli amanti, di coloro che amano.
Poi, “il futuro verrà da un lungo dolore e da un lungo silenzio” (il mestiere di vivere, 1936)

Continua a leggere...

26 agosto

24 agosto 2016

Commenti disabilitati su 26 agosto

agosto

I giorni e la Storia

   
26 agosto nasce Julio Cortázar, all’anagrafe Julio Florencio Cortázar Descotte (Bruxelles, 26 agosto 1914 – Parigi, 12 febbraio 1984.
E’ stato uno scrittore, poeta, critico letterario, saggista e drammaturgo argentino naturalizzato francese, maestro del racconto, particolarmente attivo nei generi del fantastico, della metafisica, del mistero. Stimato da Borges, è stato spesso paragonato a Čechov e Edgar Allan Poe. I suoi racconti non seguono sempre una linearità temporale ed i personaggi esprimono una psicologia profonda.

<<Quel che molta gente definisce amare consiste nello scegliere una donna e sposarla. La scelgono, te lo giuro, li ho visti. Come se si potesse scegliere in amore, come se non fosse un fulmine che ti spezza le ossa e ti lascia lungo disteso in mezzo al cortile. Tu dirai che la scelgono perché la amano, io invece credo che avvenga tutto all’aicsevor. Beatrice non la si sceglie, Giulietta non la si sceglie. Tu non scegli la pioggia che t’inzupperà le ossa all’uscita di un concerto.>>

Julio Cortázar, Rayuela

visionarioNota di Marilena Lucente: visionario, innamorato continuamente di tutto, imprevedibile, sensuale, carnale, eppure raffinatissimo nell’amare. Leggere Julio Cortazar fa la differenza. Ti spiega come entrare nei millimetri più reconditi della vita.

 

Continua a leggere...

18 agosto

18 agosto 2016

Commenti disabilitati su 18 agosto

agosto

I giorni e la Storia

 
 
 

Il 18 agosto del 1912 nasce la grande scrittrice, poetessa, saggista e traduttrice Elsa Morante, autrice tra gli altri dei romanzi “L’isola di Arturo” (1957), vincitore del Premio Strega e “La storia” (1974), considerato il suo capolavoro.

elsa

Continua a leggere...

16 agosto

16 agosto 2016

Commenti disabilitati su 16 agosto

agosto

I giorni e la Storia

 
 
 

16 agosto  1920, nasce Henry Charles Bukowski, detto Hank. Poeta e scrittore statunitense di origine tedesca.

« La verità profonda, per fare qualunque cosa, per scrivere, per dipingere, sta nella semplicità. La vita è profonda nella sua semplicità. »


link ad una poesia di Bukowski pubblicata in GiordaniPoesie&Canzoni

Continua a leggere...

20 luglio

20 luglio 2016

Commenti disabilitati su 20 luglio

luglio

I giorni e la Storia

20 luglio  1969

When Neil Armstrong took this photo of me during our #‎Apollo11‬ moon landing it was very spur of the moment. He said “stop right there” and I turned and he snapped the photo. It’s called the “Visor shot” because you can see the LM, Neil and my shadow in the reflection of the visor. I have 3 words for why this photo is so great: LOCATION, LOCATION, LOCATION!

Buzz Aldrin

apollo

Continua a leggere...

16 luglio

16 luglio 2016

Commenti disabilitati su 16 luglio

luglio

I giorni e la Storia

 

16 luglio 1647

Il popolo napoletano è fatto per tenere alta la testa.

rivoluzione

Ci sono personaggi che attraversano la nostra vita tracciandovi una strada. Non hai voglia di lasciarli andare, perché senti che ti porteranno lontano. A me, con Bernardina Pisa, è accaduto così. Incontrata per caso tre anni fa, in un rigo di un libro, ho poi continuato a cercarla, trovando rari ritratti, mai lunghi più di una manciata di paragrafi, insieme a poesie e qualche testimonianza. Questo monologo è nato da un insieme di curiosità e suggestioni, dallo studio di un’epoca complessa come il Seicento e dal dialogo quotidiano e sempre necessario con il passato. Bernardina, giovane, volitiva, sfacciatamente bella, piena di passione e di amore per Masaniello, protagonista insieme al marito e ai napoletani di una indimenticabile rivoluzione. Invaghito della libertà, intollerante ad ogni forma di potere, lui era di tutti, lei era solo sua. Una sensazione questa che non l’ha mai lasciata, una sensazione intensa e terribile al tempo stesso.

Continua a leggere...

12 luglio

12 luglio 2016

Commenti disabilitati su 12 luglio

luglio

I giorni e la Storia

 

12 luglio 1904, Santiago del Cile nasce Pablo Neruda. Sua la meraviglia della parola, l’impegno politico, la scrittura giornalistica, la passione per la poesia e per la passione. Sua la certezza che “ridere è il linguaggio dell’anima”, Sue le poesie, le odi le chiamava lui, al vino, alla gatta, al carciofo, alla mela e a molto altro ancora. Alla vita, che amava sempre, nell’amore e nella disperazione.
Nostra la certezza che con i versi di Neruda il mondo ci sembra un posto migliore.

Marilena Lucente

taciMi piaci quando taci perché sei come assente,
e mi ascolti da lungi e la mia voce non ti tocca.
Sembra che gli occhi ti sian volati via
e che un bacio ti abbia chiuso la bocca.

Poiché tutte le cose son piene della mia anima
emergi dalle cose, piene dell’anima mia.
Farfalla di sogno, rassomigli alla mia anima,
e rassomigli alla parola malinconia.

Mi piaci quando taci e sei come distante.
E stai come lamentandoti, farfalla turbante.
E mi ascolti da lungi, e la mia voce non ti raggiunge:
lascia che io taccia col tuo silenzio.

Lascia che ti parli pure col tuo silenzio
chiaro come una lampada, semplice come un anello.
Sei come la notte, silenziosa e costellata.
Il tuo silenzio è di stella, così lontano e semplice.

Mi piaci quando taci perché sei come assente.
Distante e dolorosa come se fossi morta.
Allora una parola, un sorriso bastano.
E son felice, felice che non sia così.

P. Neruda, Mi piaci quando taci

 

Continua a leggere...