Crea sito

Il film Gramigna

2 febbraio 2016

Incontri

– Incontri –

Gramigna – Unicef – Giordani Caserta

Mattinata speciale al Giordani Caserta:

  • partecipazione attiva degli studenti
  • entusiasmo
  • lezione-anti-camorra
gramigna50

il regista Sebastiano Rizzo, l’artista Gianluca Di Gennaro e Luigi Di Cicco il vero protagonista

Il film “GRAMIGNA” al Giordani di Caserta!!
Con l’artista Gianluca Di Gennaro, il regista Sebastiano Rizzo e la storia del piccolo Luigi racchiusa in un grande film che sarà a dicembre nelle sale cinematografiche!!
Il Giordani in festa contro la camorra e con l’UNICEF che ha partecipato alla realizzazione del film con la campagna per i bambini del terzo mondo.
La nostra Scuola ambasciatrice con la presenza della presidente provinciale Emilia Narciso e la prof.ssa Rosalia Pannitti.

12573043_1171771056167180_5461910116831474507_n

Emilia Narciso presidente provinciale UNICEF CASERTA

12655954_966797820054860_1741579163_o

La Preside Antonella Serpico e la moderatrice dell’evento Beatrice Crisci

 

lia

Rosalia Pannitti organizzatrice dell’evento

12633227_966798406721468_1674592853_o

i ragazzi della redazione “GiordaniLibri”

 L‘articolo di Ondawebtv:
Sarà l’Istituto scolastico Giordani di Caserta a dare il via, martedì 2 febbraio, alle ore 10,30, al tour di presentazione del film Gramigna, prodotto dalla casa cinematografica Klanmovie Production in collaborazione con Unicef Italia. Terminate le riprese lo scorso mese di dicembre, Gramigna è in fase di post produzione, in attesa della proiezione in anteprima prevista per il prossimo mese di maggio. Il film uscirà nelle sale e andrà in tutte le scuole italiane, grazie all’accordo con Unicef, nell’autunno di quest’anno.
Intanto, la Klanmovie ha programmato una serie di incontri con gli studenti di ogni ordine e grado della regione Campania per veicolare il messaggio sociale della pellicola, che racconta una storia vera. Il film (diretto da Sebastiano Rizzo, con la sceneggiatura di Camilla Cuparo, la fotografia di Timoty Aliprandi, la scenografia di Mauro Paradiso, il suono di Mario Iaquone e i costumi di Valentina Mezzani) è liberamente ispirato al libro del noto giornalista Michele Cucuzza e di Luigi Di Cicco e narra la vita di quest’ultimo, un ragazzo in fuga dalla camorra. 
«La vicenda – spiega il regista Rizzo – è una storia vera, attuale e tangibile. Luigi è un ragazzo che da tempo gira le scuole e mette a disposizione la sua vicenda e la sua stessa vita per far capire realmente cosa sia il bene e il male».
Gramigna narra la storia di come Luigi, figlio di uno dei più potenti boss della malavita campana – che sta scontando l’ergastolo e che il ragazzo non ha mai visto se non in galera – sia costretto a fare i conti costantemente con una realtà di camorra, che si divide tra bene e male ed è lui stesso conteso tra “tentatori”, ricchi e persuasivi malavitosi, e “angeli custodi”, sua madre Anna e Vittorio, l’amato suo allenatore di calcio che, nel film, è interpretato da Enrico Lo Verso.
Tra gli attori del ricco cast, oltre a Lo Verso, Biagio Izzo, Ernesto Mahieux, Gianni Ferreri, Mario Porfito, Titti Cerrone, Anna Capasso, Gianluca Di Gennaro, Teresa Saponangelo, Ciro Petrone, Antonio Tallura. Curiosa e simpatica la partecipazione del magistrato aversano (giudice alla fallimentare di Napoli), Nicola Graziano, che interpreta il detenuto Nando, compagno di cella di Luigi.
«Il film – continua Rizzo – ha un grande valore socio culturale, nato con l’obiettivo di portarlo in tutte le scuole, a scopo educativo. Gramigna ha l’aspirazione di prendere i giovani per mano e di guidarli, senza ipocrisie, nelle tenebre del male, un esercizio indispensabile per farli poi riemergere nella luce di un riscatto possibile per tutti».
Martedì 2 febbraio il primo incontro con gli studenti casertani, nell’aula magna dell’Istituto Giordani. Parteciperanno all’evento il preside e il vice preside della scuola, Antonella Serpico e Lia Pannitti, la responsabile provinciale dell’Unicef, Emilia Narciso, Luigi di Cicco, Sebastiano Rizzo e il giovane attore, Gianluca Di Gennaro, che interpreta nel film Gramigna il ruolo del protagonista Luigi. A moderate il dibattito sarà la giornalista Beatrice Crisci. Nel corso dell’evento sarà proiettato un video di backstage, che scoprirà il dietro le quinte del film Gramigna e anticiperà il confronto tra gli studenti e i protagonisti del lavoro cinematografico. (ondawebtv.com)

L’articolo di Belvederenews.net …la parola a Caserta 4 feb 2016
Camorra, Mafia, Bullismo, DIscriminazione, Razzismo : la risposta dell’Unicef e’ No “. Queste le parole di Emilia Narciso Presidente Unicef Caserta che ha cosi’ commentato il film Gramigna presentato lo scorso 2 febbraio presso l’Itiss ” F. Giordani” di Caserta- Scuola Ambasciatrice Unicef , guidato dal Dirigente Scolastico Antonella Serpico. Al Giordani, dunque, l’onore di aprire il tour per la presentazione di questo film destinato a rimanere una pietra miliare per suo messaggio sociale e che si ispira al libro scritto dai giornalisti Michele Cucuzza e Luigi Di Cicco. L’evento e’ stato organizzato da Lia Pannitti Collaboratore Vicario dell’Itiss F.Giordani. L’iniziativa e’ stata messa in campo dagli studenti del Liceo Scientifico- opzione Scienze Applicate dell’Isiss Giordani, i quali hanno preparato anche la locandina dell’evento. Il film , girato fra gli altri a Caserta , ad Aversa , e’ prodotto da Klanmovie Production con il patrocinio morale dell’Unicef . L’incontro si e’ aperto con saluti di Antonella Serpico ed e’ continuato con gli interventi di Emilia Narciso, di Sebastiano Rizzo , Regista del film , e dell;Autore Luigi Di Cicco. Intenso e coinvolgente e’ stato poi il dibattito di Gianluca Di Gennaro, protagonista del Film che ha dialogato con gli studenti del Giordani. L’incontro e’ stato moderato dalla Giornalista Beatrice Crisci. ” Abbiamo aderito subito a questa iniziativa – ha detto Antonella Serpico- in quanto si tratta di un prodotto audiovisivo contenente un messaggio sociale fortemente educativo per i nostri studenti, ovvero la cultura della legalita’ , intesa come principio cardine della societa’ e del nostro lavoro di educatori”. In prima fila Emilia Narciso che sta seguendo le riprese del film fin dalla prima conferenza stampa di presentazione del film avvenuta ad Aversa il 6 novembre 2015.” Oggi come allora – ha commentato Emilia Narciso- i protagonisti sono i ragazzi e il loro entusiamo in un momento di crescita che, partendo dalla loro esigenza di rinnovamento e di riscatto, coinvolge tutta la nostra societa’”. ” Alla Klanmovie, al regista Sebastiano Rizzo e all’Unicef – ha concluso Emilia Narciso- non poteva arrivare risposta migliore per rafforzare il nostro impegno”. GIOVANNA PAOLINO

La locandina dell’evento:
gramignalocandina